cinemavistodame.com di Roberto Bernabò

Roma Film Festival – 15-23 ottobre 2009

Il tempo stimato per la lettura di questo post è di 3 minuti e di 3 secondi

Festival Intenazionale del Film di Roma

Roma Film Festival – 15-23 ottobre 2009

Appetizers 2009

Roma è un po’ declinata al femminile quest’anno. La quarta edizione del Roma Film Festival (15-23 ottobre) si annuncia un po’ come la versione cinematografica della Festa delle donne.

In realtà, a guardar bene, molteplici, invece, sono i temi:

dall’ambiente alla crisi economica, dai tormenti di spirito, a quelli di cuore, ma tant’é.

Gian Luigi Rondi

Le star al femminile

Si inizierà, come ha annunciato, il Presidente Gian Luigi Rondi, “con Margherita Buy, madrina e padrona di casa”, e si chiuderà, ha proseguito Piera Detassis, neo direttore della manifestazione, “con Meryl Streep, Marc’Aurelio d’Oro alla Carriera e protagonista della commedia culinaria Julie & Julia“.

Da non tacere è l’esordio alla regia di Stefania Sandrelli, Christine Cristina, e numerose dive da red carpet: “Avremo Helen Mirren (protagonista del film “The Last Station” di Michael Hoffman, in concorso”) e Margarethe Von Trotta (anche lei in concorso con “Vision“, ma ve la ricordate?) – conferma la Detassis – e ci saranno tante attrici italiane protagoniste di film ed incontri”.

Monica BellucciValeria Bruni Tedeschi

Attese al Festival le attrici: Valeria Bruni Tedeschi (ma dov’era finita?), Monica Bellucci (per accompagnare il documentario su Roma di Franco Zeffirelli, con Andrea Bocelli) e Asia Argento, che a noi ci piace proprio assai.

asia-argentogeorge_clooney

Le star al maschile

Di tutto rispetto, peraltro e va detto, anche le presenze declinate al sesso forte, che annoverano attori del calibro di George Clooney, in concorso con “Up in the Air” di Jason Reitman (che a Roma vinse due anni fa con “Juno“).

Heath Ledger

Richard Gere, fuori concorso con “Hachiko: A Dog’s Story” – di Lasse Hallström (che racconta di una incredibile e straordnaria forma d’amore, quella che lega un cane al suo padrone), Colin Farrell, protagonista di “Triage” di Danis Tanovíc (in concorso), Martin Scorsese, in competizione (Extra/Altro Cinema) con un documentario inedito del ’78, “American Boy: A Profile of Steven Prince“, su un trentenne psicotico, e Terry Gilliam che porta “Parnassus” per l’evento speciale dedicato al mito di Heath Ledger (di cui sarannao presentati gli inediti in regia).

i fratelli Ethan Coen e Joel Coen

E ancora i fratelli Ethan Coen e Joel Coen, che presenteranno, fuori concorso, “A serious Man“, James Ivory che dirige in “The City of Your Final Destination” niente di meno che Anthony Hopkins e Laura Linney, e  ancora Carlos Saura, con “Io, Don Giovanni” e, pensate un po’, niente meno che Lech Walesa (il leader di Solidarnosc) che presenzierà al film Popieluszko sul cappellano proprio di Solidarnosc, torturato eucciso 25 anni fa.

Dovrebbero arrivare nella capitale anche i protagonisti del sequel di “Twilight” (bah), “New Moon“, di cui sarà proiettata una clip di 20 minuti.

Maya Sansa

Il Cinema italiano

Il cinema italiano sarà presente con ben 19 titoli 19, di cui tre in concorso: i già annunciati “Viola di mare” di Donatella Majorca, con Valeria Solarino e Isabella Ragonese, “Alza la testa” di Alessandro Angelini con l’inevitabile, ormai, Sergio Castellitto e “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti, con la lanciatissima e bravissima Alba Rohrwacher e guarda chi si rivede era un pezzo che ti aspettavano Maya Sansa.

Fuori gara, la commedia corale del sempre più bravo Luca LuciniOggi sposi“, con il suo ormai attore icona Luca Argentero.

I film in concorso nella Selezione Ufficiale verranno giudicati da una giuria internazionale presieduta da Milos Forman e composta da Assia Djebar, Gabriele Muccino, Gae Aulenti, Jean-Loup Dabadie, Pavel Lungin, Senta Berger.

Edoardo-Winspeare

Per i più piccoli, nella sezione “Alice nella città“, oltre alle grandi anteprime, segnaliamo il ritorno alla regia di Alessandro di Robilant con “Marpiccolo” e il documentario “Sotto il Celio azzurro” del regista salentino formatosi in Germania che tanto ci piace: Edoardo Winspeare.

Il Focus di quest’anno “Occhio sul mondo” si concentrerà, invece, sulla tematica ambientale con film e incontri dedicati a questa tematica molto attuale.

Tullio KezichLuigi Zampa e Sergio Leone

Omaggi, che ci fa piacere condividere, a Luigi Zampa, Tullio Kezich e Luciano Emmer, e mostre dedicate al maestro Sergio Leone e a Luciano Salce.

Infine il Festival cercherà di coinvolgere tutta la città con ben 25 luoghi diversi, oltre all’Auditorium Parco della Musica.

Anche quest’anno oltre 150 partner hanno dato il loro sostegno alla rassegna, molta attenzione al Mercato Internazionale del Film e agli Stati Generali del Cinema Italiano.

Il 13 ottobre gli Avion Travel saranno i protagonisti del concerto di pre-apertura presso l’Auditorium della Conciliazione, i biglietti per il pubblico saranno in vendita a partire dal 28 settembre.

E’ tutto.

Link

Per ulteriori dettagli sul programma 2009: clicca qui.

3 commenti

  1. Joel Coen ha detto:

    […] Roma Film Festival – 15-23 ottobre 2009 cinemavistodame.com di Roberto Bernabò – PeopleRank: 4 – 25-09-2009 …Joel Coen, che presenteranno, fuori concorso, “A serious Man“, James Ivory che dirige in “The City of Your Final Destination” niente di meno che Anthony Hopkins e Laura Linney, e  ancora Carlos Saura, con “Io, Don Giovanni” e, pensate un… Persone nome : George Clooney  Asia Argento  Sergio Leone  Helen Mirren  Luca Argentero  Maya Sansa  Valeria Bruni Tedeschi  Ethan Coen  Richard Gere  + vota […]

  2. Marzia ha detto:

    Errata corrige
    http://www.chora.tv/

    Scusa. :D

  3. Marzia ha detto:

    Ciao Roberto.Grazie del consiglio!
    Prendo nota. :)
    Credo che il film sia stato concepito per piacere ( soprattutto) ad un pubblico straniero che poco conosce la terra di Sciascia e Pirandello…
    Ma mi chiedevo cosa volesse trasmettere Tornatore. Io non l'ho capito.
    Mio marito ne aveva letto una recensione negativa su "Italia Oggi" ( arriva gratuitamente: non è un giornale che mi piace granchè, nota a margine) , ma non aveva voluto rivelarmela.
    Per la cronaca, partecipiamo con due nostri corti ( "Approdi" e "Ad un passo dal cielo") al Festival Internazionale del Corto là a Roma.
    Il secondo lo puoi vedere già nella mia Web Tv ( http://www.chora.tv).
    Non ci interessa vincere quanto che ci conoscano e conoscano il nostro territorio al di là degli sterotipi.
    Parlo soprattutto del ( Parco del) Cilento e del Vallo di Diano, zona di briganti e limitriofa alla Lucania.
    Ciao e buona domenica!

Lascia un commento