cinemavistodame.com di Roberto Bernabò

I film in uscita nelle sale italiane dal 12 ottobre 2007

Il tempo stimato per la lettura di questo post è di 4 minuti e di 4 secondi

La festa di Roma si fa Bellissima

Suggerimenti sparsi sui film in uscita

La Fondazione Ente dello Spettacolo si fa bella, Bellissima per la Festa di Roma. Con uno scatto del celebre film di Visconti, uno degli oltre 80 della mostra fotografica "L’attimo neorealista. Fotogrammi 1941-1952", dal 22 ottobre presso la sede del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Esibizione scelta per accompagnare il convegno internazionale "Neorealismo e presente dell’immagine. Il reale come progetto del film", il 23 e 24 ottobre. E ancora, il 19 ottobre Mimmo Calopresti, Gaetano Blandini e Dario E. Viganò saranno i protagonisti di Movie Learning all’università LUISS. Ne vedremo delle belle …

§§§

I film in uscita nelle sale italiane dal 12 ottobre 2007
 

WAITRESS – RICETTE D’AMORE
genere: commedia
di Adrienne Shelly
con Keri Russell, Nathan Fillion
distrib. 20th Century Fox



Cameriera in un piccolo ristorante di provincia, Jenna è riuscita a costruire un buon rapporto d’amicizia con le due colleghe. A casa non va tutto bene, però: il marito la vorrebbe dedita solo a lui e una gravidanza imprevista arriva nel momento forse più sbagliato. Ma non si dà per vinta, e continuando a sfornare deliziose torte progetta incredibili fughe.

Il commiato di Adrienne Shelly, al cinema come alla vita, prima che una lite con l’idraulico la costringesse a miglior vita. Presentato in Piazza Grande al Festival di Locarno.

Il film ha una storia strana assai. Ha iniziato a girare per festival (iniziando dal Sundance) dopo l’omicidio della regista.

Io credo che sia una vera chicca e lo consiglio caldamente.

Del resto il successo di critica non glielo sto certo decretando io.

x

x

INVASION
genere: sci-fi
di Oliver Hirschbiegel
con Nicole Kidman, Daniel Craig
distrib. Warner Bros.



Nicole Kidman e Daniel Craig le uniche due certezze nell’ennesima trasposizione del romanzo firmato da Jack Finney. Diretto dal tedesco Hirschbiegel, poi strappatogli di mano dalla produzione per affidarne lo script ai Wachowski Bros e la regia al loro fido McTeigue (V per Vendetta), Invasion è specchio della stessa confusione che l’ha generato.

E mezza stelletta gliela do io per Nicole Kidman che però questa volta non mi frega.

STARDUST
genere: fantasy
di Matthew Vaughn
con Charlie Cox, Claire Danes
distrib. Universal



Cast stellare intorno all’impresa di un giovane garzone (Charlie Cox) impegnato a recuperare per l’amata (Sienna Miller) una stella caduta (Claire Danes) nel misterioso mondo di Faerie. Dovrà vedersela con streghe cattivissime (Michelle Pfeiffer), pirati del cielo (Robert De Niro) e aspiranti sovrani al trono senza scrupoli. Dirige Matthew Vaughn, dall’omonimo romanzo fantasy di Neil Gaiman.

Forse dovevo mettere 4 stars ma è che non amo troppo il genere. Anche se amo le ibridazioni tra cinema e romanzo e vedere come sono risolti i problemi di trasposizione dal letterario al filmico.

BECOMING JANE
genere: biografico
di Julian Jarrold
con Anne Hathaway, James McAvoy
distrib. Eagle Pictures



Jane Austen prima di Orgoglio e Pregiudizio. Mattiniere esecuzioni al piano, ardori letterari da “cannibale” e l’attrazione per il dandy irlandese Tom (James McAvoy, una garanzia), ad Anne Hathaway il compito di portare sullo schermo la scrittrice in erba. Sempreverde.

Non troverete in giro critiche eccelse sulla pellicola ma non fidatevi il film è ben girato e per chi ama le storie d’amore sofferte può essere una soluzione. Non è il film che sceglierò io comunque sia chiaro.

SMS – SOTTO MENTITE SPOGLIE
genere: commedia
di Vincenzo Salemme
con Vincenzo Salemme, Giorgio Panariello
distrib. Medusa



Equivoci amorosi nell’era dei telefoni cellulari. Un sms diretto alla moglie spedito per sbaglio alla compagna di un amico per dare il via alla nuova commedia diretta e interpretata da Vincenzo Salemme. Che stavolta non porta al cinema una presistente pièce teatrale e recita al fianco di Panariello, Lucrezia Lante della Rovere, Luisa Ranieri ed Enrico Brignano.

Ora qui il problema è duplice.

Il primo aspetto è che i film in Italia pare che ormai li girano solo i comici o presunti tali.

Il secondo è che Vincenzo Salemme è un attore ed un autore di talento, ma perché allora ha deciso di pensare solo ai soldi ed a proporre un cinema così scadente?

Vincè, tu si nu bravo guaglione, hai studiato, hai fatto la gavetta con Eduardo de Filippo, pecchè ti ostini a girare ste’ monnezze di film e ci tiri dentro anche Giorgio Panariello, Enrico Brignano e Lucrezia Lante della Rovere (ma come ci sei finita in un film del genere?)

Che poi a Napoli è proprio l’ultima cosa di cui avete bisogno (la monnezza).

Fai come faceva Vittorio De Sica almeno, alterna opere per fare i soldi con tentativi di cinema d’autore. Stammi bbuono.

RESIDENT EVIL: EXTINCTION
genere: horror/azione
di Russell Mulcahy
con Milla Jovovich, Oded Fehr
distrib. Sony Pictures



Milla Jovovich (l’unica ragione per la quale vedrei questo film) ancora a caccia di zombie. Nascosta nel deserto del Nevada, ritrova Carlos Oliveira e L.J. ed insieme proveranno a distruggere il mortale T-Virus.

Terzo (ed ultimo?) capitolo cinematografico del famoso videogame, diretto stavolta da Russell Mulcahy (Highlander).

La trilogia, assicurano i produttori, pare sia giunta al termine.

Siete proprio sicuri? Si?

Meno male.

8 commenti

  1. Nonostantetutto ha detto:

    @Iggy Grazie Iggi, io lo vedrò stasera.

    Con stima.

    Rob.

  2. Iggy ha detto:

    Ho visto “Waitress” e, nonostante pensi che manchi un pò di quel mordente che rende spesso le commedie Sundance memorabili, mi è piaciuto molto. Inutile dire che il peso del film è tutto sulle spalle della Russell che delinea un bel personaggio; ho apprezzato come i suoi dubbi sono stati affrontati, in maniera assolutamente non banale. Questo è uno dei pregi del film!

    Un saluto

  3. Nonostantetutto ha detto:

    @Iggy Intanto bisogna pur prenderne atto da chi è composto il pubblico italiano.

    Che noi cineblgger consideriamo forse troppo poco a differenza degli autori e soprattutto dei produttori sigh!

    @deliriocinefilo WAITRESS è una perla scoperta per caso. A Roma peraltro la proiettano al Quattro Fontane il cinema multisala forse più attento alla direzione artistica di tutta la capitale.

    Con stima,

    Rob.

  4. deliriocinefilo ha detto:

    e dire che io avrei evitato sicuramente WAITRESS…m’avete messo la pulce nell’orecchio..

  5. Iggy ha detto:

    Eh, anche io sono sconcertato per il successo di SMS!! Sinceramente mi aspettavo un flop clamoroso, ma evidentemente Panariello e Salemme hanno ancora un grosso ascendente sul pubblico (pensa! ^^)

  6. Nonostantetutto ha detto:

    @honeyboy Grazie del link ;)

    @Iggy sono d’accordo su entrambe le cosiderazioni ;)

    Un saluto.

    Rob.

  7. Iggy ha detto:

    Da questa sequenza settimanale, io scelgo solo WAITRESS! Subisco sempre il fascino delle commedie Sundance e in più, per me, Keri Russell è un’attrice in crescita da tenere d’occhio!

  8. honeyboy ha detto:

    magari magari guardo stardust, ma non ne sono sicuro

    mi preparo a mercoledì per ratatouille!

Lascia un commento