cinemavistodame.com di Roberto Bernabò

I film in uscita dal 13 dicembre 2012

Il tempo stimato per la lettura di questo post è di 8 minuti e di 8 secondi

Il weekend al cinema #309

Le preferenze accordate da cinemavistodame.com ai film in uscita, sono deducibili: dall’ordine d’impaginazione del post, e dagli award assegnati (e non assegnati). Fidatevi solo di noi, non rimarrete mai delusi.

La parte degli angeli

Regia: Ken Loach

Titolo originale: The Angels’ Share
Anno: 2012
Nazione: Gran Bretagna / Francia
Distribuzione: BIM
Durata: 101 min
Data uscita in Italia: 13 dicembre 2012
Genere: drammatico

Cast tecnico
Sceneggiatura: Paul Laverty
Musiche: Steve Price
Fotografia: Robbie Ryan
Costumi: Dani Miller

Cast
Roger Allam
John Henshaw
Albert: Gary Maitland
amico del cecchino: Daniel Portman
Matthew: Lorne MacFadyen
Dougie: James Casey
Finlay Harris
Robbie: Paul Brannigan
Angus Dobie: David Goodall
John Joe Hay
Beanpole: Jim Sweeney
Jamie: Paul Donnelly
William Ruane

In programmazione in 28 cinema

Sinossi: Il giovane Robbie va a far visita alla sua ragazza Leonie che è in ospedale perché ha appena partorito il loro figlio Luke. Sopraffatto dall’emozione del momento, Robbie giura che il bimbo non dovrà sopportare la sua stessa tragica vita fatta di piccoli crimini e dolore esistenziale. Infatti, l’aver evitato per un soffio una nuova condanna detentiva, gli fa pensare di poter sfruttare l’occasione per il suo riscatto finale. Scontando questa sua ultima pena impegnato nei servizi di pubblica utilità, Robbie conosce quindi Rhino, Albert e Mo che, come lui, faticano a trovare un lavoro onesto a causa della fedina penale sporca. I quattro immaginano allora di trasferirsi nelle colline scozzesi per aprire una distilleria di whisky pregiato. Se però tutto ciò resterà un sogno o diventerà il loro nuovo futuro, solo gli angeli possono saperlo.

Nei misteri della distribuzione del cinema in Italia c’è il fatto che l’ultimo film di Ken Loach, che ha vinto il Premio speciale della Giuria all’ultimo Festival di Cannes, esca solo in 28 sale.

Questa è, dunque, la considerazione che, i distributori italiani, hanno del gusto degli italiani che vanno a fruire il prodotto cinema, nelle sale, a dicembre.

Questo, tutto questo, però, non c’impedisce di consegnargli il nostro Oscar d’oro, e la pole position della settimana.

E che diamine!

Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato (3D)

Regia: Peter Jackson

Titolo originale: The Hobbit: An unexpected journey
Anno: 2012
Nazione: Stati Uniti d’America / Nuova Zelanda
Distribuzione: Warner Bros.
Durata: 164 min
Data uscita in Italia: 13 dicembre 2012
Genere: avventura,fantasy

Cast tecnico
Regia: Peter Jackson
Sceneggiatura: Fran Walsh, Guillermo Del Toro, Peter Jackson, Philippa Boyens
Musiche: Howard Shore
Fotografia: Andrew Lesnie

Cast
Kili: Aidan Turner
Gollum: Andy Serkis
Galadriel: Cate Blanchett
Saruman: Christopher Lee
Gandalf: Ian McKellen
Bofur: James Nesbitt
Bilbo Baggins: Martin Freeman
Beorn: Mikael Persbrandt
Legolas: Orlando Bloom
Thorin Oakenshield: Richard Armitage
Itaril: Saoirse Ronan

In programmazione in 468 cinema di cui 324 in 3D

Sinossi: Avvicinato dal mago Gandalf il Grigio, Bilbo Baggins si ritrova al seguito di tredici nani, capeggiati dal leggendario guerriero Thorin Oakenshield, alla ricerca del Regno Nanico di Erebor governato dal terribile drago Smaug. Il viaggio li conduce per terre piene di pericoli e avventure, abitate da Goblin e Orchi e implacabili Wargs. La loro meta principale è l’Est con le sue aride Montagne Nebbiose, ma prima devono sottrarsi ai tunnel dei Goblin, dove Bilbo incontra Gollum, una creatura che gli cambierà la vita per sempre.

L’atra vera grande uscita del weekend!

Peter Jackson è il regista di film come “Amabili resti“.

Adesso, che un genio del suo calibro, abbia deciso di cimentarsi di una nuova edizione della saga tratta dall’opera di TolkienIl Signore degli Anelli“, io se fossi in voi, che siete amanti di questo genere di film, non me lo perderei per nulla al mondo.

Quello che vi aspetta – nelle ben 468 sale, di cui 324 in 3D, che lo proietteranno – è il primo dei tre episodi girati dal regista.

L’innocenza di Clara

Regia: Toni D’Angelo

Anno: 2012
Nazione: Italia
Distribuzione: Cinecittà Luce
Durata: 82 min
Data uscita in Italia: 13 dicembre 2012
Genere: drammatico

Cast tecnico
Regia: Toni D’Angelo
Sceneggiatura: Maurizio Braucci, Salvatore Sansone, Toni D’Angelo
Musiche: Alessandro Rinaldi
Fotografia: Rocco Marra
Montaggio: Letizia Caudullo, Silvano Agosti
Scenografia: Carmine Guarino
Costumi: Olivia Bellini
Soggetto: Toni D’Angelo

Cast
Chiara Conti
Luca Lionello
Alberto Gimignani
Bobo Rondelli
Giulio Beranek
Rosanna Gentili
Irene Goloubeva
Alfredo Piano

In programmazione in 6 cinema

Sinossi: Ispirato ad una storia vera, il film è ambientato tra le cave di marmo di Carrara e i boschi della Lunigiana, dove si incontrano i destini di Maurizio, Giovanni e dell’affascinante Clara. Quando la donna arriva nella sua nuova casa, nel borgo di pietra incastonato tra i marmi, scatena strani movimenti nella percezione, nell’esistenza e nel destino di tutta la comunità.

Si avete letto bene, è un film di Toni D’Angelo. Che, si, è il filglio di Nino D’Angelo.

A parte che esce solo in 6 sale, quello che posso dirvi è che questo regista è da tenere d’occhio.

E’ inutile avere pregiudizi.

Anzi.

Il suo film d’esordio, ricordo, che non solo aveva avuto credito su questo blog, ma lo aveva avuto anche da critici e blogger, dei quali mi fido ciecamente.

Un oscar d’argento lo merita, non fosse altro per incoraggiamento campanilistico, essendo nato, come me, a Napoli.

Tutto tutto niente niente

Regia: Giulio Manfredonia

Anno: 2012
Nazione: Italia
Distribuzione: 01 Distribution
Data uscita in Italia: 13 dicembre 2012
Genere: commedia

Cast tecnico
Regia: Giulio Manfredonia

Cast
Cetto La Qualunque / Rodolfo Favaretto / Frengo Stoppato: Antonio Albanese
Paolo Villaggio
Fabrizio Bentivoglio
Lorenza Indovina
Lunetta Savino
Nicola Rignanese
Vito
Teco Celio
Bob Messini
Luigi Maria Burruano
Davide Giordano
Maria Rosaria Russo
Alfonso Postiglione

In programmazione in 532 cinema

Sinossi: Il titolo è tratto da una frase del personaggio Mino Martinelli, il filosofo contemporaneo cocainomane che sniffa ‘idee sintetiche’ per elaborare conclusioni intellettuali. Nel film Albanese interpreta l’ambiguo politico Cetto La Qualunque, il secessionista Rodolfo Favaretto e lo stupefacente mistico Frengo Stoppato. Tutti e tre fanno un identico percorso, dal carcere al Parlamento.

Albanese esce nelle sale solo perché il suo personaggio, Cettola Qualunque, il celeberrimo poltico calabrese, è una parodia di Berlusconi.

Questa è, ovviamente, l’opinione personale del vostro cine-blogger di fiducia.

Tra le tante cose che amo di Albanese, non c’è il suo cinema.

E tra i suoi personaggi, Cettola Qualunque, è quello che meno mi diverte.

Io ho amato, però, e molto, il surrealismo di personaggi come Frengo, Epifanio (più di tutti), Alex Drastico & co.

Insomma, non credo che questo passerà alla storia come uno dei suoi film migliori.

Se c’era un sequel che non attendevo con ansia, era quello di “Qualunquemente“.

Ecco l’ho detto.

Guardatevi il trailer, se non ci credete.

Colpi di fulmine

Regia: Neri Parenti

Anno: 2012
Nazione: Italia
Distribuzione: Filmauro
Durata: 104 min
Data uscita in Italia: 13 dicembre 2012
Genere: commedia

Cast tecnico
Sceneggiatura: Alessandro Bencivenni, Domenico Saverni, Neri Parenti, Volfango De Biase
Fotografia: Tani Canevari
Montaggio: Claudio Di Mauro
Scenografia: Giuliano Pannuti
Costumi: Tatiana Romanoff
Soggetto: Alessandro Bencivenni, Domenico Saverni, Neri Parenti, Volfango De Biase

Cast
Alberto Benni: Christian De Sica
Ferdinando: Lillo (Pasquale Petrolo)
Ermete Maria Grilli: Claudio Gregori
Adele Ventresca: Anna Foglietta
Angela: Luisa Ranieri
il sagrestano Oscar: Simone Barbato
la perpetua Tina: Rosalba Pippa “Arisa”

In programmazione in 458 cinema

Sinossi: Il film parla dell’amore a prima vista. Nella prima parte uno psichiatra finisce per errore nel mirino del fisco. Temendo di andare in galera prima di riuscire a chiarire la sua posizione, si traveste da prete e si rifugia in un paesino del Trentino, dove si spaccia per il nuovo parroco della piccola comunità. Da qui seguiranno diversi colpi di scena, a sfondo sentimentale. La seconda parte del film si svolge invece a Roma.

Non arriva un Natale se non arriva un film di Neri Parenti.

FilmLauro poi, è la società del presidente della Società Sportiva Calcio Napoli Aurelio De Laurentiis, che, notoriamente, a Natale è a caccia di denari per il mercatino dei calciatori di gennaio.

Affida, pertanto, a Neri Parenti l’obiettivo di fare un film che incassi.

Non a caso il film esce in ben 458 sale.

Detto questo, diciamo che, grazie anche alla forte critica dei cineblogger verso i cinepanettoni, e gli incassi dell’anno scorso molto deludenti, questa ontologia di film ha iniziato a conoscere una crisi.

Per questo, sulla scia di un rinnovamento formale e stilistico, che si riflette, soprattutto, nelle sceneggiature, si sta cercando di cambiare il format.

Alla base di questa operazione ci sono tre concetti.

  1. Meno volgarità nella sceneggiatura, meno basate su tradimenti, parolacce, e situazioni grevi.
  2. Inserimento di volti nuovi in questo genere di film, in questo ambito annotiamo, per questo ultimo film, la presenza nel secondo episodio di Grig e Lillo, che tanto successo hanno avuto con altri target di pubblico, sia in radio, che a teatro.
  3. Lavorare sull’impianto narrativo. Quest’anno il film è a episodi.

Io, personalmente, nutro i miei dubbi sull’aggiustamento ed il miglioramento reale della formula, ma sono, nel contempo, più che certo che questo sarà il film campione d’incassi nel weekend, scommettiamo?

Sammy 2 (3D)

Regia: Ben Stassen

Titolo originale: Sammy’s avonturen 2
Anno: 2012
Nazione: Belgio
Distribuzione: Eagle Pictures
Durata: 92 min
Data uscita in Italia: 13 dicembre 2012
Genere: family, animazione, avventura

Cast tecnico
Sceneggiatura: Domonic Paris
Musiche: Ramin Djawadi

Sinossi: Sammy e Ray si stanno godendo l’acqua e la sabbia di un atollo, mentre guidano i neonati Ricky e Ella verso il mare. All’improvviso un bracconiere si avventa su di loro e, catturati i primi due, li spedisce a Dubai a fare le attrazioni in uno show acquatico per turisti. Il boss del posto, il cavalluccio marino Big D, vorrebbe organizzare con loro una grande fuga. Così, con i nuovi amici – Jimbo il pesce blob, Anabel la piovra e un’intera famiglia di pinguini – Sammy e Ray progettano un piano di fuga tutto loro quando, inaspettati, arrivano Ricky ed Ella, determinati a fare irruzione per salvare gli animali in cattività del parco acquatico.

E’ all’ultimo posto della mia personale classifica.

Non è una preclusione verso questa ontologia di film e lo sapete, per cui fidatevi.

Alla prossima.

Lascia un commento