cinemavistodame.com di Roberto Bernabò

I film in uscita dal 24 febbraio 2012

Il weekend al cinema visto da me

La diversità degli eroi di Soderberg

In principio furono “Sesso, bugie e videotape” ad avvicinare il vostro cineblogger di fuducia del weekend e non solo, al Cinema di Steve Soderberg. In quel film del 1989 intuii che non eravamo al cospetto di un regista qualunque. La conferma totale venne con l’ormai quasi mitico “Traffic“. Quella pellicola gli valse l’Oscar nel 2001 come miglior regista, e segnò l’incontro con l’attore Benicio del Toro (anche lui premio Oscar per quel film), con il quale girò poi Che l’argentino e con il quale ha collaborato per il sequel Che – Guerriglia(Guerrilla) (2008). “Traffic” vinse anche l’Oscar per il miglior montaggio che andò a Stephen Mirrione, quello della miglior sceneggiatura non basata su materiale precedentemente prodotto o pubblicato che andò a Stephen Gaghan, ed anche una nomination per il miglior film: Edward Zwick, Marshall Herskovitz, Laura Bickford. E molti altri internationals award (qui).

Insomma, ve la sto a farla breve, esce questo venerdì “Knockout – Resa dei conti” (Haywire) il suo ultimo film con un cast all star: G. Carano (Mallory Kane)  • M. Fassbender (Paul) • E. McGregor (Kenneth) • M. Douglas (Coblenz) • A. Banderas (Rodrigo).

Il nostro si guadagna la pole position del weekend, perché il film è di quelli che la merita tutta, e non solo per i quattro interpreti maschili Fassbender (reduce dal successo di ”Shame), McGregor, Douglas, Banderas, che voglio dire son cose, ma anche per la conturbante Gina Carano, che è sempre un piacere per gli occhi ammirare sugli schermi.

Al secondo posto della speciale classifica dei film in uscita di cinemavistodame.com, si colloca senza se e senza ma il film “Hysteria“, una coppduzione anglo lussombeurghese diretta dalla regista Tanya Wexler. Che nel 1998 girò un film, misconosciuto ai più, che io vidi a Napoli, non so proprio spiegarvi perché, dal titolo “Finding North” (1998), che gli valse una nomination, come miglior pellicola, all’International Gay & Lesbian Film Festival di Verzaubert. Il film, di questa settimana, Hysteria, è un po’ imbarazzante da scrivere, narra l’ipotetica storia della nascita del vibratore (come cura appunto all’Isteria nell’era vittoriana). Utilissimo utensile casalingo, usato, per lo più, dalle donne, di cui sicuramente molti di voi conoscono la destinazione d’uso, sulla quale resteremo un po’ vaghi però. ;-) Il film è stato presentato in concorso al Festival Internazionale del Cinema di Roma. Chissà, se lo consigliassimo come cura alla Fornero, magari si attenuerebbero le polemiche sull’articolo 18 (ovviamente dsi scherza, eh, intendevamo la visione del film …).

§§§

Segue a ruota la pellicola francese “Quasi amici – Intouchables“, nel quale si narrano le imprevedibili, e, pare, molto divertenti conseguenze di un incidente di un aristocratico francese che cade facendo il parapendio. La pellicola è una delle più viste nelle sale della storia di Francia, ed è stata molto apprezzata dalla critica internazionale. E’ un’ottima opzione, se vi va di farvi due sane risate, e rivalutare un sentimento che aprrezzo sempre di più, quello dell’amicizia.

§§§

Al quarto posto colloco il nuovo film di Roberto Faenza, una coproduzione italiano-americana, Il film è “Un giorno questo dolore ti sarà utile“, trasposizione dal letterario al filmico dell’omonimo romanzo di Peter Cameron. Roberto Faenza è un regista molto particolare, che suscita divisioni sia tra i critici, che tra gli spettatori. C’è chi lo adora fino al parossismo, e chi lo prenderebbe a pomodori in faccia.

Personalmente, alcuni suoi film sono piaciuti parecchio, altri li ho trovati … come dire … un po’ indigesti.

Ma Faenza va annoverato, comunque, come uno dei registi italiani che merita un’attenzione, sia per le scelte non sempre facili dei suoi soggetti, e sia per un imrpnting che è sicuramente autoriale e personale. E magari questo film non è dei suoi migliori a giudicare dal trailer, e dalla qualità del doppiaggio italiano (qui), grave per un film italiano girato in lingua originale americana.

§§§

Al quinto posto colloco, un po’ coraggiosamente, un altro film italiano. Si tratta niente di meno che de “La scomparsa di Patò“, un soggetto originale di Andrea Camilleri il cui adattamento per il cinema è stato curato da Maurizio Nichetti, e diretto da Rocco Mortelliti, che ci risulta essere il suocero dell celeberrimo scrittore siciliano, e che è comparso, come attore, in film che non ci dispacquero come: “Cresceranno i carciofi a Mimongo” di Fulvio Ottaviano (Italia 1996) e “Abbiamo solo fatto l’amore” sempre di Fulvio Ottaviano (italia 1998) girato sulla falsariga del successo del primo, in cui recitava un attore molto apprezzato da queste parti Piero Natoli, il padre di Carlotta.

Per cmpletezza aggiungo che il regista del film, aveva già girato una pellicola basata su un soggetto di Andrea Camilleri, si tratta ddel film “La strategia della maschera” (Italia 1999) con Pino Caruso e Mariano Rigillo, del quale era anche uno degli interpreti. Nel cast de “La scomparsa di Patò“, ambientato sempre a Vigata, Nino Frassica e Neri Marcorè.

§§§

Esce anche il film americano “Qualcosa di staordinario” (Teh big miracle), di Ken Kwapis, in cui si narra la psudoromantica avventura di un reporter di provincia, ed un’attivista di Greenpeace, un tempo fidanzati, che si trovano a collaborare con una multinazionale, e con i pescatori dell’Alaska, per tentare di liberare tre balene rimaste intrappolate nei ghiacci dell’Artico. Nel cast un’attrice dalla quale ci aspettavamo di più Drew Barrymore non fosse altro per la sua siuperba interpetazione della professoressa Karen Pomeroy nel bellissimo dilm di 2001 Donnie Darko di Richard Kelly.

§§§

L’ultimo posto di questo post è per il film “Viaggio nell’isola misteriosa” (Journey 2: The Mysterious Island), di Brad Peyton, non per niente, magari meriterebbe il penultimo, è che io non sopporto i sequel e questo è quello di “Viaggio al centro della terra“.

Per gli amanti del genere avventura, integro con l’informazione che il film esce in 3D.

Avvertenze – come leggere questo post

Le preferenze accordate da cinemavistodame.com ai film in uscita, le evincete, come sempre, dall’ordine d’impaginazione delle pellicole nel post, con le schede delle medesime, nonché le relative sinossi, perché noi le inseriamo. E ciò solo al fine di rendere un servizio ai nostri lettori, i quali possono così farsi, in maniera più oggettiva e personale, una loro idea del film anche alternativa alla nostra. Ed anche perché, siamo seri, tra leggere una sinossi ed … assistere ad una proiezione di un film … ci passa un abisso di differenza. Ecco.

Dai anche uno sguardo ai film in sala, qui. O alle locandine qui.

Buona visione.

Knockout – Resa dei conti

titolo originale: Haywire
nazione: U.S.A.
anno: 2011
regia: Steven Soderbergh
genere: Thriller / Azione
durata: 93 min.
distribuzione: Moviemax
cast: G. Carano (Mallory Kane) • C. Tatum (Aaron) • M. Fassbender (Paul) • E. McGregor (Kenneth) • M. Douglas (Coblenz) • A. Banderas (Rodrigo) • M. Angarano (Scott) • B. Paxton (John Kane) • M. Kassovitz
sceneggiatura: L. Dobbs
musiche: D. Holmes
fotografia: S. Soderbergh
montaggio: S. Soderbergh

Sinossi: Incastrata da un membro doppiogiochista del suo team, Mallory Kane, un soldato dei black ops, cerca di scoprire chi l’ha inchiodata con la responsabilità di un’operazione che è andata male e da cui è scaturito un omicidio.

Hysteria

titolo originale: Hysteria
nazione: Gran Bretagna / Lussemburgo
anno: 2011
regia: Tanya Wexler
genere: Commedia
durata: 95 min.
distribuzione: Bim Distribuzione
cast: H. Dancy (Mortimer Granville) • J. Pryce (Dr. Dalrymple) • M. Gyllenhaal (Charlotte Dalrymple) • F. Jones (Emily Dalrymple) • R. Everett (Edmund)
sceneggiatura: S. Dyer • J. Dyer
musiche: C. Henson
fotografia: S. Bobbitt
montaggio: J. Gregory

Sinossi: 1880. Nella pudica e bigotta Londra dell’età vittoriana, due medici devono curare l’isteria femminile affidandosi ai metodi tradizionali. Ma un colpo di genio li porterà ad inventare un giocattolo adatto allo scopo: il vibratore!

Quasi amici – Intouchables

titolo originale: Intouchables
nazione: Francia
anno: 2011
regia: Olivier Nakache • Eric Toledano
genere: Commedia / Drammatico
durata: 112 min.
distribuzione: Medusa Film
cast: F. Cluzet (Philippe) • O. Sy (Driss) • A. Le Ny (Yvonne) • A. Fleurot (Magalie) • C. Mollet (Marcelle) • A. Kraghede Bellugi (Elisa)
sceneggiatura: O. Nakache • E. Toledano
musiche: L. Einaudi
fotografia: M. Vadepied
montaggio: D. Rigal-Ansous

Sinossi: Dopo un’incidente di parapendio, Philippe, aristocratico francese, resta disabile. Per aiutarlo nello svolgere le sue mansioni e svolgere compiti domestici, assume Driss, giovane ragazzo di colore di periferia con un breve trascorso in carcere …

Un giorno questo dolore ti sarà utile

titolo originale: Someday this Pain Will Be Useful to You
nazione: U.S.A. / Italia
anno: 2011
regia: Roberto Faenza
genere: Commedia / Drammatico
durata: 98 min.
distribuzione: 01 Distribution
cast: T. Regbo (James Sveck) • M. Harden (Marjorie Dunfour) • P. Gallagher (Paul Sveck) • L. Liu (Life Coach) • S. Lang (Barry Rogers) • D. Woll (Gillian Sveck) • E. Burstyn (Nanette) • A. Plaza (Jeanine Breemer) • G. Owuor (John)
sceneggiatura: R. Faenza • D. Heyman
musiche: A. Guerra
fotografia: M. Calvesi
montaggio. M. Fiocchi

Sinossi: James ha diciotto anni e vive a New York dove lavora, senza troppo entusiasmo, nella galleria d’arte della madre. La difficoltà nell’uniformarsi a una presunta “normalità” lo porta a commettere diversi errori e viene mandato in terapia da una life-coach anticonvenzionale …

La scomparsa di Patò

titolo originale: La scomparsa di Patò
nazione: Italia
anno: 2010
regia: Rocco Mortelliti
genere: Drammatico
durata: 105 min.
distribuzione: Emme Cinematografica
cast: N. Frassica (Paolo Giummaro) • M. Casagrande (Ernesto Bellavia) • A. Mortelliti (sig.ra Patò) • F. Bucci (Arturo Bosisio) • N. Marcorè (Antonio Patò) • G. Idonea (Liborio Bonafede) • R. Herlitzka (becchino Don Carmelo) • S. Marchini (Principessa Imelda Sanjust)
sceneggiatura     R. Mortelliti • M. Nichetti • A. Camilleri
musiche: P. Ghigo
fotografia: T. Borgstrom
montaggio: M. Mete
uscita nelle sale: 24 Febbraio 2012
Adattamento: di Maurizio Nichetti del racconto di Andrea Camilleri.

Sinossi: Vigata 1890. Il ragioniere Antonio Patò, direttore della banca di Trinacria, nel corso della rappresentazione pasquale del Mortorio, in cui interpreta magistralmente la parte di Giuda, sparisce misteriosamente senza lasciare traccia. Tutto può essere successo, ogni ipotesi è valida. La soluzione la cercano insieme il delegato Bellavia e il maresciallo Giummaro, prima rivali, poi amici e infine complici. Con la costanza e il buon senso di chi forse non sa il latino ma ben conosce l’animo umano, Giummaro e Bellavia arrivano finalmente a ricostruire quello che è successo. Possono spiegare la ragione della scomparsa del ragioniere. Ma la tanto attesa verità adesso brucia nelle mani dei due investigatori: il rapporto conclusivo presentato alle autorità provoca un’ondata di panico che si ripercuote da Roma fino alla profonda Sicilia tra telegrammi, dispacci e minacce.

Qualcosa di straordinario

titolo originale: Big Miracle
nazione: U.S.A.
anno: 2012
regia: Ken Kwapis
genere: Commedia
durata: 107 min.
distribuzione: Universal Pictures
cast: D. Barrymore (Rachel Kramer) • J. Krasinski (Adam Carlson) • K. Bell (Jill Jerard) • D. Mulroney (Col. Scott Boyer) • T. Nelson (Pat Lafayette) • V. Shaw (Kelly Meyers) • J. Pingayak (Malik) • J. Chase (Roy) • T. Danson (J.W. McGraw)
sceneggiatura: J. Amiel • M. Begler
musiche: C. Eidelman
fotografia: J. Bailey
montaggio: C. Silverman

Sinossi: Un reporter di provincia e un’attivista di Greenpeace, un tempo fidanzati, si trovano a collaborare con una multinazionale e con i pescatori dell’Alaska per tentare di liberare tre balene rimaste intrappolate nei ghiacci dell’Artico. La situazione finisce sui telegiornali nazionali e scatena l’interesse generale …

Viaggio nell’isola misteriosa

titolo originale: Journey 2: The Mysterious Island
nazione: U.S.A.
anno: 2012
regia: Brad Peyton
genere: Avventura
durata: 94 min.
tecnologia: 3D
distribuzione: Warner Bros
cast: J. Hutcherson (Sean Anderson) • D. Johnson (Hank Parsons) • V. Hudgens (Kailani) • M. Caine (Grandfather) • K. Davis (Liz Anderson) • L. Guzman (Gabato) • A. Colwell (Jessica) • M. Beasley (Marcus)
sceneggiatura: B. Gunn • M. Gunn
musiche: A. Lockington
fotografia: D. Tattersall
montaggio: D. Rennie

Sinossi: Seguito di “Viaggio al centro della Terra”: Sean è costretto a portare con sé il fidanzato della madre, in un viaggio in un’isola mitica abitata da mostri, per cercare il nonno scomparso.

2 commenti

  1. [...] mia personale sensazione è che si voglia sfruttare il successo del bellissimo “Quasi Amici“, uscito nelle sale italiane recentemente è che in Francia ha letteralmente sbancato al box [...]

  2. [...] mia personale sensazione è che si voglia sfruttare il successo del bellissimo “Quasi Amici” uscito nelle sale italiane recentemente è che in Francia ha letteralmente sbancato al box [...]