cinemavistodame.com di Roberto Bernabò

I film in uscita dal 13 maggio 2011

In attesa delle kermesse di Cannes, annoto strane co-produzioni questa settimana: una italo marocchina, l’altra USA-Francia (come dire tesi ed antitesi)

Un perfetto gentiluomo

titolo originale: The Extra Man
nazione: U.S.A. / Francia
anno: 2010
regia: Shari Springer Berman • Robert Pulcini
genere: Commedia
durata: 105 min.
distribuzione: Bim Distribuzione
cast: P. Dano (Louis Ives) • K. Kline (Henry Harrison) • K. Holmes (Mary Powell) • J. Reilly (Gershon Gruen) • A. Goranson (Sandra) • J. Pankow (George) • C. Weston (Meredith Lagerfeld) • L. Cohen (Lois Huber) • M. Seldes (Vivian Cudlip) • D. Hedaya (Aresh) • J. Butler Harner (Otto Bellman)sceneggiatura: R. Pulcini • J. Ames • S. Springer Bermanmusiche: K. Badeltfotografia: T. Stacey

Sinossi: Louis Ives, un sognatore solitario che si crede l’eroe di un romanzo di F. Scott Fitzgerald, lascia il suo lavoro e si dirige verso Manhattan per diventare uno scrittore. Affitta una stanza nell’appartamento sgangherato di Henry Harrison, un eccentrico ma brillante commediografo che sembra essere un “extra man”, un accompagnatore sociale per le ricche vedove dell’alta società newyorkese …

Esiste, alle volte, come uno scarto tra il cast, e la resa complessiva di una pellicola.

Non lo so, ma avendo molto apprezzato l’interpretazione di Paul Dano, nel film “Il Petroliere“di Paul Thomas Anderson, pellicola davvero notevole, vincitrice di ben 2 premi Oscar, ed oltre 50 altri award in giro per il mondo, storco un po’ il naso ad immaginarmelo apprendista di un un altro mostro sacro del Cinema della mia generazione il Kevin Kline straordinario interprete di pellicole del calibiro di “Un pesce di nome Wanda“, per la quale vinse un Oscar.

O de “Il grande freddo“, un vero cult movie, per la mia generazione, che lanciò non so più quanti giovani talenti, compreso l’invisibile Kevin Costner, ancora sconosciuto.

Che dire … tempi duri anche per i premi Oscar.

Anche se, tra i due film in uscita questa settimana, non c’è dubbio alcuno sul quale andare, se proprio dovessimo, a vedere al cinema. Io mi sa che lo attendo su Sky, poi fate vobis.

Il Mercante di stoffe

titolo originale: Il mercante di stoffe
nazione: Italia / Marocco
anno: 2009
regia: Antonio Baiocco
genere: Drammatico
durata: 80 min.
distribuzione: Microcinema
cast: Sebastiano Somma (Alessandro) • Emanuela Garuccio (Najiba) • M. Bifano (Silvia) • A. Capobasso (Omar) • A. Bouhasni (Mohamed)sceneggiatura A. Baiocco • F. Cardìmusiche T. Esposito • S. Flauto
fotografia A. Bartoli • M. Calvesimontaggio M. Garroneuscita prevista

Sinossi: Marco e Luisa arrivano nel sud del Marocco per trovare in un vecchio villaggio abbandonato un medaglione che appartenne ad una giovane araba negli anni trenta quando, Alessandro, mercante di stoffe in Marocco per lavoro, durante uno dei suoi viaggi nel sud del paese incontrò la giovane Najiba di cui s’innamorò follemente …

Ci credereste se vi dicessi che Sebastiano Somma, al Cinema, ha girato un solo altro film, nel 2006, dal titolo “Il mercante di pietre” di Renzo Martinelli?

Oltre all’elefantiaca memoria dei titolisti dei film italiani, sui quali, noi cineblogger(s) frequentemente ci siamo interrogati (senza mai, peraltro, aver trovato risposte convincenti), annoto, tra le mie memorie, che la pellicola è del 2009. Siamo nel 2011.

Che stiamo in campagna elettorale, e, che, probabilmente, qualcuno potrebbe aver promesso al nostro valente ex attore di fotoromanzi, che, si, ok, il suo film sarebbe uscito, visto che tange un tema di vaga attualità: un’integrazione razziale con genti che vivono in Africa.

Sono anche queste le cose che rendono triste, non solo il certo Cinema italiano, ma proprio l’idea di vivere in questo paese.

Con tutto il rispetto per l’opera e tutto quanto.

§§§

Il gradimento di preferenza di cinemavistodame.com, le trovate nelle locandine della tool bar di destra “film in uscita ranking” del blog.

Alla prossima.

 

Lascia un commento