cinemavistodame.com di Roberto Bernabò

dentro la notizia

Il tempo stimato per la lettura di questo post è di 1 minuti e di 1 secondi

 dentro la notizia

cose che capitano con i blog tematici

Volentieri trascrivo dalla mia mailbox del blog.

Ciao, sono uno dei tre autori di "Elio Petri – appunti su un autore" volevo ringraziarti della bella recensione sul dvd … e di aver dedicato un ora e mezzo del tuo tempo per guardarlo … se ti servono altre info su Petri puoi andare su www.eliopetri.org., li abbiamo raccolto un po’ di materiali.

Ciao,

Federico Bacci.

—–

Caro Federico,

ma grazie a te per le belle cose che mi dici. La mia prospettiva è quella di dare visibilità al cinema che non ce l’ha.

Paradossalmente pure quello di Petri (anche se nel suo tempo non fu sempre così) condivide questa difficoltà.

Sarei davvero lieto di restare in contatto con te per continuare ad offrire visibilità alla tua meritevole opera.

Scusa se non ti ho risposto prima ma sono rientrato oggi dalla Toscana.

Con stima.

Rob.

 Madonna che silenzio c’è stasera

Francesco Nuti

Forza Francesco, faccela.

 Il vento del perdono – di Lasse Hallström

il film che non ti apsetti di vedere in vacanza 

x
Il vento del perdono
Titolo originale:  An Unfinished Life
Nazione:  U.S.A.
Anno:  2005
Genere:  Drammatico
Durata:  107′
Regia:  Lasse Hallström
Sito ufficiale:  www.miramax.com/anunfinishedlife
Sito italiano:  www.eaglepictures.com/extra/mini…
Cast:  Robert Redford, Jennifer Lopez, Morgan Freeman, Josh Lucas, Damian Lewis, Camryn Manheim, Becca Gardner, Lynda Boyd
Produzione:  Leslie Holleran, Alan Ladd Jr., Kelliann Ladd
Distribuzione:  Eagle Pictures
Data di uscita:  18 Novembre 2005 (cinema)

x

Variazioni sull’evergreen tema del perdono. Scontri, incontri e gap generazionali, sensi di colpa, etica cowboys ed altri stereotipi di matrice USA nella bucolica cornice del Wyoming, ma interpretato davvero molto bene da tutti gli attori.
x
A proposito non pensavo che Jennifer Lopez recitasse così bene (… si fa ovviamente per dire, ma certo il confronto con Morgan Freeman e Robert Redford la distrugge più del dovuto).
x
Molto apprezzata dal sottoscritto anche l’interepretazione dell’orso.
x
Che Dio ci protegga dalle notti bianche.

3 commenti

  1. dieBouleversant ha detto:

    il nuovo template, mi ricorda un pò, l’origine.

    Le Rouge et le Noir de Stendhal :)

    (mi piace. Come mi è sempre piaciuto il tuo blog!)

  2. Nonostantetutto ha detto:

    @FulviaLeopardi cambia account, per un po’ funziona. ;)

    Rob.

  3. FulviaLeopardi ha detto:

    a me arrivano solo mail di spam, uff

Lascia un commento