cinemavistodame.com di Roberto Bernabò

Nuovo Cinema Licata – appello per 1 anno di blog

Capita che 20 anni fa circa, con la crisi del cinema legata all’avvento delle televisioni commerciali, il cinema Corallo di Licata fallisce.

Giuseppe, il suo proiezionista, che da sempre ha lavorato nel cinema, riesce a rilevare il proiettore della sala dopo 10 anni.

Nasce così una iniziativa no profit che si attiva tutte le estati grazie solo alla passione per il cinema di Giuseppe e delle sue figlie Claudia e Viviana.

L’iniziativa ed il contesto paesaggistico.

In cosa consiste?

In proiezioni gratuite che vengono realizzate in una vecchia casa di proprietà di Giuseppe.

Ma come è organizzato quello che chiameremo il Nuovo Cinema Licata, viste le chiare similitudini al film di Peppuccio Tornatore, siciliano anche lui?

Allora, secondo la testimonianza diretta di Claudia, una delle due figlie di Giuseppe, il tutto avviene così.

Il proiettore viene messo all’interno di una delle stanze della casa, mentre all’esterno, nello spiazzo antistante, situato sulla collina di Monte Ecnomo (quello di Attilio Regolo), viene installato lo schermo.

Lo schermo è a picco sul mare.

La visione del cinema è pertanto una sorta di visione nella visione, soprattutto nelle serate di luna piena.

Quanto costa il biglietto?

Nulla.

Ma la magia non finisce qui, la passione, infatti, non si esaurisce in questa attività cinefila.

Giuseppe, e le sue figlie, invitano parenti ed amici prima della proiezione, a cena, cucina la moglie di Giuspeppe, Maria.

Durante la proiezione vengono offerti i semi di zucca che, negli anni ’50 e ’60 erano gli antesignani del pop, ed anche in questo recupero di tradizione intravedo un aspetto cinefilo da non sottovalutare.

Il Nuovo Cinema Licata non è un’organizzazione di business, il contesto nel quale s’innesta è un sito archeologico antistante la suggestiva fortezza “Castel Sant’Angelo” del ‘500.

Posso assicurare che il tutto è curato anche sotto gli aspetti dell’impatto ambientale.

L’appello

Perché vi parlo di questo cinema così surreale?

Perché oggi è un anno che ho aperto il blog e voglio dare un contenuto di concretezza alla mia passione cinefila che, anche grazie alle tante persone con le quali sono entrato in relazione, attraverso a questo strumento, ho potuto ulteriormente sviluppare.

Ed allora ho pensato, essendo per caso proprio oggi, venuto a conoscenza di questa iniziativa così particolare, che la comunità virtuale dei blogger cinefili può sicuramente fare qualcosa.

Ad esempio le idee sono:

Un banner del Nuovo Cinema Licata che punti a questo post per fare pubblicità, io non li so fare ma magari qualcuno si.

Sensibilizzare le autorità locali, che, al momento, non intervengono sotto nessun aspetto nell’organizzazione dell’iniziativa, nonostnate i notevoli meriti di sviluppo culturale che la stessa, gratuitamente, pone in campo.

A Licata, dei 5 cinema attivi solo 20 anni fa, ne è rimasto solo uno, che vive difficoltà economiche ed organizzzative assurde. Assistere ad una proiezione è sicuramente difficile data la qualità della manutenzione degli impianti.

Mi donando perché, allora, non si faccia nulla per aiutare un’iniziativa del genere, che invece potrebbe avere degli sviluppi in queste direzioni:

  • interesse da parte delle autoritàcompetenti locali
  • interesse da partedel mondo del cinema
  • realizzazione di eventi supellicole d’interesse storico, territoriale.

Penso, ad esempio, ad unaproiezione del film Salvatore Giuliano di Francesco Rosi, in un contesto del genere.

Insomma solo sfruttando una passione già esistente ed unendola ad altre, la cosa potrebbe svilupparsi in direzioni ancora più rilevanti sia sul piano sociale che su quello culturale.

Ad esempio sono certo che Giuseppe sarebbe ben lieto di ricevere e proiettare pellicole che al momento è costretto a procurarsi esclusivamente a proprie spese, chissà che non si possa fare qualcosa.

I cinema che chiudono ed il tema che questo trend pone, in un contesto come quello siciliano, rappresentano, peraltro, una questione all’interno di una questione assai più ampia, che è quella del meridione d’Italia.

Una realtà complessa, contraddittoria, difficile da delimitare e descrivere, senza rischiare di cadere nel retorico e nel qualunquista, dove però accade ancora un fatto come questo.

Che non può non stupire per la sua poesia, ma, anche, per converso, per le mille difficoltà che mi dicono il progetto incontri, probabilmente anche per lacune nel sistema istituzionale, che non è ancora in grado d’intercettare, con chiarezza, il valore turistico e culturale, un tempo si sarebbe detto folk, che l’impegno di Giuseppe e della sua famiglia esprime.

E’ per questo che è giusto, secondo me, parlarne nei blog, dove non esistono guardiani della soglia dell’edizionee dove la voce autarchica dei blogger deve assolutamente occupare spazi latitati dalla stampa e dai mezzi d’informazione di massa.

Noi blogger siamo e dobbiamo rimanere soprattutto questo.

Lascio nello spazio commenti la possibilità di arricchire con suggestioni ed idee l’iniziativa.

Una comunicazione di servizio riguarda la videointervista di Silvano Agosti a Mario Martone ripresa da me. Per qualche giorno è rimasta non visionabile, adesso è tutto ripristinato, chiedo scusa agli utenti del piccolo malfunzionamento.

92 commenti

  1. utente anonimo ha detto:

    Sig. Giuseppe & family, è stato per me un vero piacere e inaspettata coincidenza scoprire il vostro blog e di conseguenza mi entusiasma ciò che leggo, relativo alle vostre attività legate alla passione per la cinematografia. Sono Claudio, Presidente dell’Associazione culturale “Incontri Ravvicinati”. Il nostro gruppo di amici, licatese, ha in attivo una sezione specilizzata, “laboratorio digitale”, dedita ed attiva allo sviluppo, ricerche ed eventi nel campo della cinefilia, fotografia e multimediale. Quindi credo che si potrebbero realizzare in collaborazione eventi comuni e migliorarsi qualitativamente. Essendo un appassionato del buon cinema d’autore, ho voluto fortemente che tra le diverse si organizzasse una sezione di questo settore, quindi spero di poterci incontrare per parlarne meglio. Abbiamo già presentato dei progetti per il 2009 e tante idee ci frullano per la mente. La nostra sede è sita in Cso Vitt. Emanuele n.45 (accanto la chiesa di S.Francesco), lì troverete la Sig.ra Vittoria che coordina la sala del libro in prestito gratuito, e volendo potete contattarmi tramite Lei. Saluti Claudio

  2. utente anonimo ha detto:

    Ciao io sono partito da LICATA nel 1957 avevo 11anni cera ancora il super cinema roma ercole olimpico mi ricordo ce vendevano a gazzusa a simenza i nuciddui americani era comu il cinena paradiso un bello ricordo il cinena un sogno ciao coluccio di francia

  3. utente anonimo ha detto:

    NON HAI SCAMPO SEI DEI NOSTRI.LICATA 29 AGOSTO ORE 20,00 PIAZZETTA AL PORTO,SERVI ANCHE TU.OGGI 24-08-08 INCONTRO CAFFE’ AGIPI DI ERCOLE ACCARDI X MESSA APPUNTO EVENTO,NON E’ UN CASO,CERCAVO PROPRIO QUALCOSA VICINO IL CASTELLO:PARE CHE ALCUNE COPPIETTE ABBIANO VISTO ATTERRARE PICCOLI UOMINI DAGLI OCCHI BLUE.TUTTE LE TV NE STANNO PARLANDO,TI SPETTO

    INGUS

  4. utente anonimo ha detto:

    In effetti è una bellissima iniziativa che il Comune di Licata dovrebbe sostenere ed incentivare. Speriamo bene.

  5. Nonostantetutto ha detto:

    Caro amico di Licata,

    il post non viene aggiornato ma il blog si.

    http://cinevistodame.splinder.com

    Grazie.

  6. utente anonimo ha detto:

    ho visitato questo blog, vedendo che da quasi un anno non viene aggiornato, ci siete? Sono di Licata ho studiato a Palermo, mi occupo di teatro e ho una grande passione per il cinema. Sono interessato a qualsiasi iniziativa culturale del genere. So che è molto difficile, ma stare insieme potrebbe aiutare ad uscire dall’isolamento culturale che si respira in questa città nella quale sono dovuto ritornare. contattami anche sulla mia mail salvocammarata@google.com

  7. utente anonimo ha detto:

    leggo solamente oggi questo annuncio;Anche per il 2007 è possibile la visione dei film dal monte

    Ecnomo? sono di Licata e mi piacerebbe esserci.

  8. PMLUCA ha detto:

    Solo oggi (dopo due anni) leggo questo post…

    Cercherò di copiare il link e per ogni iniziativa non esitare a contattarmi…

  9. utente anonimo ha detto:

    Ti linko anche io, con molto piacere!

    Cagliostro è con te!

    Ale

  10. Nonostantetutto ha detto:

    Rat alias mute ti aggiungo ;-))

  11. mutewinter ha detto:

    aggiungimi aggiungimi aggiungimi, voglio essere grande anch’io!

  12. Ratinthewall ha detto:

    hey, ho aderito anch’io all’iniziativa! aggiungimi :-)

  13. utente anonimo ha detto:

    Enrico, è verò ciò che dici ma quello che ha mosso nostro padre nella realizzazione di questa iniziativa più che la caparbietà è stata la passione che è la spinta più grande che ti muove verso la realizzazione di un sogno.

    riferirò a Giuseppe il tuo bel commento.

    grazie

    Claudia

  14. Nonostantetutto ha detto:

    enrico e La magnifica gente del SUD Grazieeeee! Rob.

  15. utente anonimo ha detto:

    Ciao,io nn so nulla di blog e banners ma Viviana e Claudia mi hanno parlato di questa iniziativa. Dai commenti e servizi su queste pagine elettroniche nn si parla molto di Giuseppe che sebbene io nn conosca credo sia da ammirare per avere realizzato il cinema credo con caparbietà tra molte difficoltà. Allora un saluto a lui ! Enrico

  16. utente anonimo ha detto:

    Ci associamo volentieri.

    W il cinema!

  17. Nonostantetutto ha detto:

    Ringrazio anche io Adriana di Montemilione.

    Il tifo continuate a farlo tutti.

    Grazie.

  18. utente anonimo ha detto:

    Grazie Adriana per il tuo contributo, saremmo felici che venissi anche tu a visitare questo posto e assistere all’iniziativa di persona, magari con Andrea. Fino ad allora diffondi più che puoi la notizia!

    Claudia

  19. utente anonimo ha detto:

    Sono arrivata al blog tramite i racconti di Andrea…. certo è che il contesto sembrerebbe del tutto surreale… sembrerebbe un film nel film che andrebbe assolutamente vissuto!!

    Faccio il tifo per voi

    Adriana (Montemilone – PZ)

  20. utente anonimo ha detto:

    rientrata dalle ferie rieccomi per ringraziarvi nonostante Rob abbia fatto ampiamente per lui e per me. Un abbraccio particolare ad Andreuzzo che Vivi ed io aspettiamo al più presto in quel di Licata!

    Claudia

  21. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie Andrea.

    Che si continui pure a commentare.

    Grazie.

    Rob.

  22. utente anonimo ha detto:

    Questo cinema di Licata deve essere fantastico…me lo hanno raccontato ma non ci sono mai stato….me ne ero quasi dimenticato…prossimamente sarà importante per me andarci e respirare l’atmosfera del luogo, della pellicola e del calore che solo le due sorelle e la loro famiglia sono in grado di dare.

    Per festeggiare e gioire…

    Con immenso affetto, Andrea

  23. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie Claudio;-))

    Rob.

  24. utente anonimo ha detto:

    a licata sono stato ormai tre anni fa. post e banner.

    claudio

  25. Nonostantetutto ha detto:

    ma grazie a te accalarenzia !!!

    Rob.

  26. accalarenzia ha detto:

    sono felice come un bambino per essere riuscito a inserire il banner e aver cambiato aspetto al mio blog che era fermo al template iniziale !

    Grazie anche per questo.

  27. Nonostantetutto ha detto:

    Non riesco a capire chi sei o tu che non riesci a salvare il logo.

    Più testimonianze come quella di Silcvia che ringazio anche a nome di Claudia.

    Continuate a scrivere.

    Rob.

  28. utente anonimo ha detto:

    Io non ho mai avuto la fortuna (e spero di averla) di assistere alle proiezioni dei film, ma ho avuto il piacere di vedere il posto in cui si svolgono…è uno scenario mozzafiato; ho visto la meravigliosa macchina con cui vengono proiettati…è spettacolare; conosco bene la VERA passione per quel posto e per il cinema di papà Giuseppe, di Claudia, di Viviana, conosco la loro grande gioia nell’accogliere gli amici per condividere con loro le emozioni suscitate da quello scenario meraviglioso…non posso credere che questo non conti nulla…Claudietta ce la faremo…dobbiamo crederci!

    Vi voglio un mondo di bene

    Silvia

  29. utente anonimo ha detto:

    Non riesco a salvare il logo!

    (quando lasci i commenti dai un’occhiata al blog…avresti capito il motivo della mia assenza)

  30. Nonostantetutto ha detto:

    Massimo, Maria Grazia, Giovanna, che bei racconti …

    Si credo che Dio lo salverà e se lo farà sarà anche grazie a voi ;-))

    Continuate a scrivere.

    Un saluto.

    Rob.

  31. utente anonimo ha detto:

    altra testimonianza da due amiche di Viviana e Claudia. In estate guardare un film all’aperto con la cornice di un chiaro di luna sul mare e il cielo stellato è ……. un’esperienza mozzafiato. Ve lo assicuriamo.

    Maria Grazia e Giovanna

  32. utente anonimo ha detto:

    serata secca, da giubottino non troppo pesante. una leggera brezza di terra che muove il telone. noi – 10, 12 tipi di sesso misto – ai lati del pozzo bianco, a grattarci per colpa di quelle carogne di zanzare marine e con gli occhi a sud, verso quell’arcaico telone mosso dal vento e palpitante di immagini pescate chissà dove e chissà come dal padrone di casa. e tutti distratti dall’oceano di stelle tutt’intorno che il rumore del proiettore nemmeno si avverte. nella poesia del momento, disturbata appena dalle attività digestive dedicate ai muffuletti licatesi poco prima ingeriti, ci beiamo, ospiti del nuovo cinema licata.

    dio lo salvi

    baci, massimo

  33. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie Enzo, è importante recuperare testimonianze come la tua perché la cultura è un fatto che deve riguardare tutti e che deve essere testimoniata soprattutto quando è frutto esclusivo di amore e passione e non di altri interessi.

    Davvero chi legge questi messaggi deve esprimere un parere.

    E’ importante.

    cara chevolete poi dacci l’indirizzo del blog, mi raccomando;-))

    Se è su splinder non dovrebbero esserci problemi peché quando sei logata l’indirizzo viene prso di default.

    Grazie delle tue attive testimonianze.

    Scrivete, scrivete, scrivete.

    Un saluto a tutti Rob.

  34. utente anonimo ha detto:

    ce l’ho, ce l’ho…certo che ce l’ho. :-). Ho anche un blog, appena riesco a rientrarci (non mi fa loggare) metto anch’io il banner.

    chevolete

  35. utente anonimo ha detto:

    Sono un Carissimo amico di Viviana e Claudia e posso testimoniare la passione che il padre Giuseppe mette in questa iniziativa. Vi assicuro inoltre che il contesto in cui viene vissuta l’iniziativa è a dir poco unica, immaginate una notte stellata d’estate, a strapiombo sul mare illuminato dall’argentea luna e poter fruire di questo spettacolo della natura assieme al film..unico.

    Claudia e Viviana Siete Grandi e vi voglio un bene infinito.

    Enzo

  36. utente anonimo ha detto:

    Chevolete, grazie mille! ma… sono curiosa anch’io di conoscere il tuo nome. Is this a problem for you?

    Claudia

  37. utente anonimo ha detto:

    Grazie Giusi, è veramente una sorpresa ritrovarsi attraverso questo blog. mi farà piacere riincontrarti nonchè accettare i consigli di un’esperta in campo cinematografico magari davanti ad una bella cena!! a presto

    Claudia

  38. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie a Chevolete, ma avrai pure un nome (?).

    Speriamo che qualcosa avvenga presto.

    Un saluto.

    Rob.

  39. utente anonimo ha detto:

    Per Claudia:

    Grazie, non vedo l’ora! :-)

    Sai, ho diffuso il permalink a questo post, se ne sta parlando un pò in giro, spero che questo porti a qualcosa di buono..

    a presto!

    Chevolete

  40. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie Giusi,

    credo che il cinema si porti sempre un po’ con se’ anche un aspetto di mondanità, soprattutto in occasione dei fesival.

    Ma la questione è molto complessa. Serve anche la mondanità perché, come spesso sostengo, il cinema fastoso serve a creare fondi per i film più artistici.

    Non bisogna pertanto, necessariamente, criminalizzare.

    Credo che i veri problemi siano altri e riguardino, più che altro, la sperequazione nelle sale a favore dei film prodotti e soprattutto distribuiti dalle majory americane. Ma il discorso sarebbe davvero troppo lungo, per il momento mi limito a ringraziarti dell’attenzione.

    Per sostenere la causa del cinema di Licata occorre che molte altre testimonianze toccanti come la tua gravitino, ancora, su questo blog.

    Ti ringrazio di quanto potrai fare in tal senso.

    Rob.

  41. utente anonimo ha detto:

    Bella iniziativa, bei ricordi della splendita terrazza di casa di claudia! eravano tanto giovani. Adesso il cinema per me è una vera passione! Mi ritrovo spesso a girare per i festival siciliani in estate, prima di tutto perchè i luoghi suggestivi della nostra terra in cui si possono vedere i film sono tra i più belli del pianeta! Vedere un film al teatro greco di Taormina o a Marzamemi è davvero una visione nella visione. Ma spesso questi luoghi sono anche folle oceaniche informi richiamate dalla mondanità dell’evento ed ogni tanto mi è capitato di pensare che ci sono tanti luoghi più intimi ma ugualmente belli in cui si potrebbero proporre buone pellicole. Diffondo volentieri la tua iniziativa e, naturalmente spero anche di venire! Giusi

  42. utente anonimo ha detto:

    scusate ma la mia dimestichezza con internet è limitata

    la risposta al commento di Totò è a firma

    Claudia

    clobond99@yahoo.it

  43. Nonostantetutto ha detto:

    Second me Claudia faresti meglio a chiarire agli utenti chi sei magari fimrandoti visto che non sei registrata su splinder.

    Ci vorrebbero molte testimonianze come quella di Totò.

    Magari puoi fare qualcosa.

    Grazie.

  44. utente anonimo ha detto:

    Grazie Toto, il tuo commento è veramente gradito. Come dire, alla mia giovane età mi ritrovo nel giro di pochi giorni a fare 2 tours nostalgici nel passato. Starò mica invecchiando?!?

  45. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie a Sophie il banner lascialo pure dove vuoi, a Claudia per la seconda testimonianza ed a Totò per l’importante commento.

    Un saluto a tutti.

    Rob.

  46. utente anonimo ha detto:

    Non essendo molto competente di cinema non scriverò un commento molto a tema, come tanti che ho letto sul blog; però posso dare una testimonianza di prima mano sui posti e soprattutto sulle persone che organizzano l’iniziativa: sono un vecchio amico di Claudia e Viviana e ho avuto modo, circa 15 anni fa di frequentare a lungo la loro casa di campagna e di conoscere (per meglio dire, assaporare) la loro ospitalità. il luogo è molto suggestivo, se la memoria mi accompagna, direi mozzafiato, e sicuramente indicato per una proiezione cinematografica.

    se, poi, il tutto è accompagnato dall’ospitalità della famiglia e dalla cucina della Sig.ra Maria (assolutamente di elevatissimo livello!!!), credo non vi siano dubbi residui sul fatto che dovete precipitarvi in massa alle serate che organizzano in estate. Licata è poi, un luogo ai margini dei flussi turistici di massa, un’isola nell’isola (senza retorica) lontano dagli sciami in pantaloncini, pareo e macchina fotografica (digitale, ça va sans dir!)dove troverete un ambiente umano veramente genuino. auguri.

    totò ciranni

  47. utente anonimo ha detto:

    carissima chevolete.., certo che puoi scrivermi! ecco il mio indirizzo mail è clobond99@yahoo.it. Sono bene accetti suggerimenti vari ed eventuali nonchè aiuti. Anche per me è un’emozione leggerti, per un attimo si è riavvolto il nastro della memoria e mi sono rivista piccolina in quella cabina cinematografica del Corallo ad armeggiare con le manopole che pilotano i carboni della macchina… inoltre possiamo senz’altro metterci d’accordo cosi quando entrambe siamo a Licata ti mostro il mio “nuovo cinema paradiso”

  48. sophieapart ha detto:

    auguri per il compleanno e…ahem…siccome sono la solita pasticciona, è finita che ho linkato anche i non luoghi della cannella…tipo la “bong recreation area” al banner. e non ho idea di come e perché sia accaduto, a meno che tu non la ritenga cosa “blasfema”, lascerò tutto così!

    :)

    un abbraccio!

    (e coinvolgimi sempre, querido!)

  49. Nonostantetutto ha detto:

    carissima amica, sicuramente girerò a Claudia la tua richiesta ed il tuo indirizzo e-mail.

    Intanto a me puoi scrivere all’inidirizzo:

    rob.cinemavistodame@gmail.com

    Grazie della tua collaborazione.

    Rob.

  50. utente anonimo ha detto:

    man mano che leggevo il post mi sono emozionata sempre di più:

    io il cinema corallo lo ricordo perfettamente: nel 1986 andai a vedere “Pirati” di Polansky.Non certo un capolavoro, ma è uno dei miei primi ricordi cinematografici…

    Mi chiedevo: potrei avere l’e-mail di Claudia?

    Mi piacerebbe poter dare una mano a questa bella iniziativa, anche se torno poco a casa forse qualcosa che posso fare c’è…come prima cosa metto a disposizione la mia terrazza per le cene dei blogger che verranno alle proiezioni del nuovo cinema Licata!…

    chevolete@yahoo.it

  51. Nonostantetutto ha detto:

    e allora festeggia mettendo il banner del cinema Licata ;-))

  52. dcql ha detto:

    Auguri per il primo anno di blog, mi hai anticipato di qualche giorno, dato che oggi anche Blogmovie compie il suo primo anno!

  53. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie Claudia ;-))

  54. utente anonimo ha detto:

    Ringrazio tutti voi. Naturalmente per primo Roberto, coloro che diffondono la notizia attraverso il banner e tutti i vostri inattesi messaggi di incoraggiamento all’iniziativa..la Sicilia e la terrazza sul mare vi attendono

    Claudia

  55. Nonostantetutto ha detto:

    myfavouritethings grazie 1000;-))

  56. myfavouritethings ha detto:

    Il banner l’ho inserito anche io nel mio blog.

    Complimenti per l’iniziativa, se potrò fare qualcos’altro ne sarò ben contenta!

    A presto e complimenti ancora

  57. pacociak ha detto:

    Fatto…:-)

    ciao

  58. Nonostantetutto ha detto:

    rukert, grazie ma non avevo dubbi, Carlo e come acvrei potuto fare diversamente ;-)), Kekkoz davvero grazie è un onore avere il banner sul tuo blog !!

  59. kekkoz ha detto:

    il bannerino è nel mio blog. auguri ancora!

  60. utente anonimo ha detto:

    Che orgoglio, l’antipixel fatto da me… :) avevo letto “Carlo di blogcafè” e pensavo ne fosse uscito un altro!

    Lo metto subito nel template.

    Carlo

  61. ruckert ha detto:

    banner inserito nella sezione “roads & tools” ciao :-)

  62. emanuelazini ha detto:

    Missione compiuta, Rob! :o)

  63. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie emmA IL BANNER SARà DISPONIBILE DA DOMANI.

    Grazie !!!

  64. emanuelazini ha detto:

    Che storia affascinante questa del cinema di Licata. Ovviamente anch’io voglio il banner, e sono disponibile ad arerie a qualsiasi iniziativa! Bravo Rob! Ciao

  65. Nonostantetutto ha detto:

    grazie Avag spero presto di pubblicare il bannerino.

  66. Avag ha detto:

    ti avevo commentato ieri ma la connesione feutsa mi ha mollato a meta’! :-(

    innanitutto auguri per il compleanno del blog!

    poi complimenti per questa iniziativa, anche qui nel profondo nord la situazione del cinema non e’ poi cosi’ rosea come si vuol far credere e penso di dedicarci presto un post dove sicuramente linkero’ questo tuo post.

    Mi unisco alla schiera di quanti vogliono il banner, via email o altro modo.. un bacio

  67. Nonostantetutto ha detto:

    spero entro oggi di averlo. Grazie Paco

  68. pacociak ha detto:

    Voglio il banner!

  69. utente anonimo ha detto:

    Io no ma Claudia si;-))

  70. rob81 ha detto:

    Sei di Licata? :)

    Ciaoo Rob

  71. Nonostantetutto ha detto:

    Kekkoz è un’idea, ne ripalreremo meglio.

    Sbloggata poi magari ti contatto per sapere cosa è necessario fare per costituire un circolo FICC.

    Intanto grazie della testimonianza.

  72. utente anonimo ha detto:

    Ciao Roberto.

    Affascinante il cinema di Licata.

    Pensavo…e se si costituisse un circolo FICC?!?!?

  73. kekkoz ha detto:

    quest’estate forse vado in sicilia, magari passo a trovarvi? vi farò sapere!

  74. Nonostantetutto ha detto:

    grazie kekkoz ! magari t’inivaitamo noi a Licata ;-)) Hai una tenda? La terrazza è già a tua disposizione dice Claudia.

    Un saluto.

    Rob.

  75. kekkoz ha detto:

    inanzitutto auguri! ti ho visto crescere, roberto! :-)

    la questione dei cinema in città è già di per sè un problema enorme, figuriamoci per un iniziativa simile. purtroppo gli enti locali sono sordi al richiamo della cultura, figuriamoci a quello della bellezza.

    il tuo appello è lodevole, peccato che probabilmente non vedrò mai licata… chissà, un giorno…

    ciao, sempre bravissimo!

  76. Nonostantetutto ha detto:

    Grazie Fringe ti invierò il banner via mail.

  77. utente anonimo ha detto:

    ovviamente ero io

    Fringe

  78. utente anonimo ha detto:

    Anche io andavo all’italnapoli.Non nell’epoca porno (quando si chiamava gardenia).

    Ottima idea la tua. Mandami il banner che lo metto immediatamente, poi ci vediamo a licata.

    Auguri per il blog

  79. Nonostantetutto ha detto:

    Una storia assai simile riguarda il cinema ItalNapoli di Napoli. Stesso percorso porno e poi inesorabile declino.

    Pensare che lì vidi pellicole della portata di Gigolò con David Bowie ed una inedita Sidney Rome. E credo anche The Wall dei Pink Floyd.

    E così sei di Sassari.

    Il cinema Astra non deve morire. Se ne palerà prima o poi in questo blog.

    Non essere malinconico.

  80. ruckert ha detto:

    E’ una storia lunga. La sintetizzerò in due parole.

    Nel centro di Sassari c’è un cinema chiuso da decenni. Venne affidato in gestione tantissimi anni fa, fine anni ’60, dopo un periodo di gloria divenne luogo di proiezione di film a luci rosse e cartoni disney (eh sì i contrasti…). Poi chiuse quando il mercato delle cassette porno uccise il cinema di culto a luci rosse (è una battuta). Successivamente il cinema venne venduto dalla regione al comune per 1000 lire (cifra simbolica del passaggio di proprietà). Il gestore – che ha tutti gli altri cinema della città in monopolio – vantò diritto di prelazione sull’acquisto, sapendo che non avrebbe mai vinto la causa, ma bloccò eventuale concorrenza e il cinema rimase chiuso. Gli anni passano e quando passo davanti a quelle vetrate dell’Astra mi piange il cuore pensando a tutti i film che avrei potuto vedere e invece devo solo immaginare… Ora ci sono state le elezioni ed abbiamo fatto un cartello delle associazioni culturali del territorio chiedendo la risoluzione della vicenda. Il centrosionistra ha stravinto ed è già un bene, ma le speranze sono poche i rimpianti … tanti. (la musica in sottofondo ha accentuato il senso di malinconia … ) Ciao

  81. Nonostantetutto ha detto:

    Ma dai rukert, dimmi dimmi lo sai che mi piacciono queste storie ;-)) approfitta di questo post ;-)) magari si apre un ulteriore dibattito.

  82. ruckert ha detto:

    Bene mi fa piacere che questo piccolo contributo abbia trovato il tuo interesse, comunque fammi sapere eventuali sviluppi, poi un giorno chiederò io a te come restituire alla mia città un cinema dimenticato da decenni … ma questa è un’altra storia. Ciao :)

  83. Nonostantetutto ha detto:

    Grandissimo rukert !!!!

    E’ un’idea super e credo che l’attuerò.

    Prossima tappa?

    Licata !!!

  84. ruckert ha detto:

    Mi accodo anche io agli auguri per il tuo blog.

    Passiamo al post, l’iniziativa è più che lodevole, il problema è trovare un’idea forte per sensibilizzare la popolazione e gli enti pubblici … e se si raccogliessero le testimonianze, le impressioni e i ricordi di coloro che hanno assistito a queste proiezioni, raccolglindole in un contesto unitario? Se le voci degli spettatori divenissero racconti da incrociare da porre accanto in rassegna per specificare il valore dell’iniziativa. Il problema è come e dove raccogliere queste eseprienze. Sul come si potrebbe lanciare un concorso tipo “racconta in 10 100 1000 parole la tua serata al “nuovo cinema licata”. Poi bisognerebbe elaborare i “racconti”. Quindi ottenendo un contributo dal comune si potrebbe fare una piccola pubblicazione da diffondere e far pubblicizzare dai media. oppure si inserisce tutto in un blog e poi lo si pubblicizza con il bannner. Tutto potrebbe essere arricchito con foto di adesso, accanto a quelle di archivio per dare un senso del presente e della memoria. Che dici? Ciao

  85. Nonostantetutto ha detto:

    grazie a carlo di “Lo Scaffale”. Vi terrò informati sui prossimi passi dell’iniziativa;-))

  86. utente anonimo ha detto:

    1. Prima di tutto, auguri per il “compleanno”

    2. Se la chiusura di un cinema è sempre un brutto segno dei tempi (a Milano ho visto un bellissimo cinema trasformarsi nell’ennesimo punto vendita di un noto franchising), storie come questa fanno sperare bene per la nostra cultura.

    La vicenda del cinema di Licata ricorda in effetti quella dipinta da Tornatore, cosa che rende ancora più affascinante l’iniziativa.

    Sarò lieto di supportare il progetto con tutti i link del caso.

    Ciao, Carlo.

  87. Nonostantetutto ha detto:

    grazie sia a Paco che ad almostblue58, su questo tema torneremo.

  88. almostblue58 ha detto:

    Volevo i pantaloni per andare al nuovo cinema paradiso… oops… corallo ;o)

    in bocca al lupo :o)

  89. pacociak ha detto:

    Appoggio l’iniziativa molto volentieri. Qualche anno fa ho visto I cento passi a Napoli in un Cinema all’aperto, allestito nel vecchio ospedale militare. Costo del biglietto? Nullo.

    W il cinema e chi lo ama ;-)

Lascia un commento